Atelier Emelia

A loro piace dire che una sposa deve indossare il suo abito nuziale proprio come avrebbe indossato il suo paio preferito di jeans, liberamente e semplicemente.

Da oltre 40 anni, questa visione di abiti da sposa ha fatto il successo di Evelyne Delaroche, Chantal e Monique Joubert, fondatori del marchio Cymbeline.
Oggi, scrivono una nuova pagina della storia della moda nuziale, insieme con i giovani talenti, con il loro nuovo di zecca ATELIER Emelia Parigi. Le tre sorelle hanno deciso di mettere insieme le parole ATELIER e Emelia: un simbolo del loro lavoro e un tributo alla loro antenata, ATELIER Emelia PARIS: tre parole, tre sorelle, per l’abito di uno degli eventi più belli nella vita di una donna.

Un nuovo marchio e un nuovo approccio con i modelli artigianali progettati nel loro laboratorio con sede a Nemours a 60 km da Parigi. È qui che si reinventano abiti da sposa portando la propria ispirazione alla tradizione dell’ Haute Couture francese. Un autentica competenza, un padroneggiare di taglio e montaggio e una creatività che fiorisce senza fine. Un altro trilogia che ha già sedotto migliaia di spose di tutto il mondo. Valorizzare le abilità francesi, lavorando con maestri nella lavorazione artigianale, come per il pizzo di Calais, le ricamatrici di Villers Outréaux, ma anche con i migliori tessitori italiani e spagnoli per Mikados, tulle o organza di seta.

Il loro materiale preferito, pizzo di Calais che ripropongono con un tocco moderno. Dal 1972, hanno sempre rimodellato moda nuziale, creando i primi corsetti, abiti rossi, vestiti in jeans e abiti semplicemente mozzafiato. Il loro desiderio: rinnovare la tradizione del matrimonio e della moda per una donna innamorata, libera e moderna. La loro volontà: far sì che ATELIER Emelia PARIGI produca il vestito che sarà il tuo nel giorno sublime del Matrimonio. Il loro desiderio, la loro volontà e la loro passione: per rendere questo giorno davvero speciale il più bello. Incomparabile. Indimenticabile.